COLITE ULCEROSA E MALATTIA DI CROHN

COLITE ULCEROSA E MALATTIA DI CROHN

La colite ulcerosa e il morbo di Crohn sono infiammazioni croniche dell’apparato intestinale. Tuttavia, mentre la colite ulcerosa colpisce il colon e si manifesta con sintomi come diarrea e perdite ematiche, il morbo di Crohn può affliggere qualsiasi parte dell’apparato digerente e provoca dolori addominali, costipazione o diarrea.

Leggi tutto »

CIRROSI EPATICA E CIRROSI BILIARE

CIRROSI EPATICA E CIRROSI BILIARE

La cirrosi epatica è una malattia progressiva, che colpisce le cellule sane del fegato, facendo sviluppare del tessuto fibrotico e dei noduli.
La cirrosi biliare, invece, è caratterizzata dalla colestasi e dalla distruzione delle vie biliari intraepatiche.

Leggi tutto »

ASMA

ASMA

Si tratta di una patologia infiammatoria dei bronchi, e tale infiammazione provoca difficoltà nel respiro, tosse, sibili e senso di oppressione al torace. E’ una patologia molto diffusa e può avere un certo peso l’ereditarietà.

Leggi tutto »

ARTRITE REUMATOIDE

ARTRITE REUMATOIDE

E’ una malattia delle articolazioni sinoviali, le cui cause non sono note. Allo stadio più avanzato vi sono vere e proprie deformazioni ossee e fibrosi evidenti.

Leggi tutto »

ANORESSIA NERVOSA E BULIMIA

ANORESSIA NERVOSA E BULIMIA

In entrambi i casi si crea un rapporto psicologicamente disturbato con il cibo, e non si risponde più ai sintomi di sazietà o di fame.
Il cibo viene visto come emblema di distruzione per la propria immagine fisica, e i soggetti affetti da anoressia e bulimia mirano ad un ideale di magrezza inverosimile, pur trattandosi nella maggior parte dei casi di persone in perfetto normopeso: in questi casi il soggetto è affetto anche da dismorfia, ovvero un disturbo che fa percepire la propria immagine molto più grassa rispetto alla realtà.

Leggi tutto »

ANEMIA EMOLITICA ACQUISITA DA AUTOIMMUNIZZAZIONE

ANEMIA EMOLITICA ACQUISITA DA AUTOIMMUNIZZAZIONE

L’anemia emolitica autoimmune è una malattia del sangue acquisita, ovvero non è congenita. La causa risiede nella produzione errata di autoanticorpi del sistema immunitario. Tali anticorpi agiscono contro il corpo anziché contro virus e batteri, colpendo in questo caso i globuli rossi.

Leggi tutto »

Affezioni del sistema circolatorio

ANEMIA EMOLITICA ACQUISITA DA AUTOIMMUNIZZAZIONE

Le malattie del sistema circolatorio si dividono in tre tipologie: le malattie del sangue, le malattie vascolari (dei vasi sanguigni) e le malattie cardiache.
Tra esse, le più diffuse sono l’anemia, l’insufficienza cardiaca, i disturbi cardiovascolari, le cardiopatie congenite, i disturbi del ritmo e della frequenza cardiaca, le miocardiopatie, le valvulopatie e le affezioni endocardiche acquisite, le malattie del pericardio e le malattie dei vasi.

Leggi tutto »

ACROMEGALIA E GIGANTISMO

ACROMEGALIA E GIGANTISMO

In ambo due i casi si tratta di una crescita sproporzionata del corpo, dovuto ad un eccesso di ormoni, per lo specifico, degli ormoni della crescita. Solitamente è diagnosticabile durante la fase dello sviluppo, nel caso del gigantismo, mentre per l’acromegalia, si stimano tempi più lunghi.
In entrambi i casi se diagnosticate in tempo, tramite una somministrazioni di ormoni si può ridurre la crescita sproporzionata del corpo.

Leggi tutto »

Miastenia

Miastenia

La miastenia comporta debolezza muscolare episodica ed affaticabilità causata da autoanticorpi. È più comune tra le donne giovani, ma può verificarsi a qualsiasi età. I sintomi peggiorano con l’attività muscolare e diminuiscono con il riposo.
La diagnosi è per il dosaggio degli anticorpi al recettore dell’acetilcolina (AChR), elettromiografia, e IV sfida edrofonio, riducono la debolezza.
Il trattamento comprende farmaci anticolinesterasici, corticosteroidi, immunosoppressori, plasmaferesi, ed eventualmente timectomia.

Leggi tutto »

Il gigantismo e l’acromegalia

Il gigantismo e l'acromegalia

 Il gigantismo è una anormale crescita causata da un eccesso di ormone della crescita durante l’infanzia, verificatasi prima del completamento della crescita ossea. All’origine della patologia vi è il gene mutante, che causa, già da piccoli, la crescita di un tumore benigno a livello dell’ipofisi (ghiandola endocrina situata alla base del cranio).
L’acromegalia è una malattia rara causata da un ormone della crescita (GH).

Leggi tutto »

1 3 4 5