Epicondilite o gomito del tennista

L’epicondilite è un disturbo che colpisce tutte quelle persone che quotidianamente mettono a dura prova le braccia, effettuando lavori troppo pesanti o semplicemente adottando posture scorrette nell’utilizzo di tastiere o pianoforti. E’ anche conosciuta come il “gomito del tennista” poiché colpisce soprattutto questi atleti.
E’, in sostanza, un’infiammazione dei tendini collegati al gomito. Si tratta di una patologia che, se non viene curata con immediatezza, può cronicizzarsi e creare disturbi di carattere invalidante.

Leggi tutto »

Stretching

Stretching è una parola inglese che, tradotta in italiano, significa “stiramento”. Con questo termine, in sostanza, si indica un tipo di allenamento finalizzato ad allungare la muscolatura. Effettuare questi esercizi quotidianamente, o in palestra o a casa propria, aiuta ad ottenere una buona mobilità articolare.
Praticare stretching significa coinvolgere muscoli, tendini, ossa e articolazioni, aumentandone l’elasticità e la flessibilità. Il risultato sarà una migliore capacità generale di movimento.

Leggi tutto »

Ginnastica aerobica

La ginnastica aerobica, nata in America negli anni 70, ha subito avuto un grande successo in tutto il mondo diventando una delle discipline più diffuse e amate da tutti quelli che vogliono mantenersi in forma e tonificare i muscoli, gli esercizi fisici di ginnastica aerobica aiutano il corpo a lavorare per migliorare l’efficienza cardiovascolare e incrementare la forza muscolare.

Leggi tutto »

Attacchi di panico

Gli attacchi di panico. Cosa sono e come si manifestano
Un intenso senso di paura o di disagio, un tremore diffuso in tutto il corpo, una respirazione superficiale e una parestesia ovvero un leggero formicolio abbinato a tachicardia, sono sintomi di un attacco di panico.
La durata di questi sintomi, varia da soggetto a soggetto e non è affatto raro che si protraggano anche per ore debilitando fortemente la persona.

Leggi tutto »

Stiramento muscolare

Lo stiramento muscolare, chiamato anche elongazione, rappresenta una lesione di entità media che modifica il tono muscolare normale. Si trova a metà strada, a livello di gravità, tra lo strappo, che si verifica nel momento in cui si rompono delle fibre muscolari, e una semplice contrattura, che invece avviene con un permanente e involontario aumento del tono muscolare.

Leggi tutto »

Couperose

Chiamata anche Copparosa, questo termine intende un arrossamento molto forte delle guance e dei lati del naso caratterizzato, in più, dalla comparsa di venuzze gonfie molto evidenti. E’ una lesione cutanea che interessa il volto e che comporta, dunque, la comparsa di chiazze rosse e capillari, causato da una anomala dilatazione dei vasi ematici
La Couperose non è da prendere alla leggera poiché spesso può mutare ed evolversi in una dermatosi chiamata rosacea.

Leggi tutto »

Distorsione del ginocchio

In occasione di una distorsione al ginocchio, un legamento dell’articolazione viene lesionato a causa di un movimento brusco o di un trauma. Per comprendere meglio come ciò sia possibile, è necessario specificare che sono quattro i legamenti principali del ginocchio: il legamento crociato posteriore, il legamento crociato anteriore, il legamento collaterale esterno o laterale e il legamento collaterale interno o mediale.

Leggi tutto »

Sindrome delle gambe senza riposo

Quando si parla di sindrome delle gambe senza riposo (spesso indicata con la sigla Rls) si fa riferimento a un disturbo neurologico che si manifesta durante il sonno e che porta il paziente affetto dal disturbo a desiderare di muovere le gambe in maniera irrefrenabile, come se si trattasse dell’unico rimedio – apparente – per non soffrire, per trovare sollievo e non provare fitte, fastidi e dolore agli arti inferiori.

Leggi tutto »

Le anemie varie

Generalmente l’anemia può essere considerata come un deficit dell’organismo, il quale presenta concentrazioni di emoglobina ed ematocrito nettamente inferiori rispetto ai valori presentati da un individuo non anemico. Le basse concentrazioni di queste sostanze fanno sì che l’organismo affetto da questa patologia non riesca a trasportare sufficiente ossigeno ai tessuti.

Leggi tutto »

Protesi al seno

Il desiderio di aumentare il volume del proprio seno
Sono molte le donne di varie età che decidono di effettuare una mastoplastica additiva che prevede l’introduzione nelle mammelle di protesi per aumentare il volume del seno.
Le cause di questa decisione sono molteplici e soprattutto sono legate a problemi quasi sempre psicologici che rendono le donne prive di seno o con il seno afflosciato dalle gravidanze, depresse e con la sensazione di essere poco attraenti.

Leggi tutto »

1 2 3 4 10