ernia del discoSi verifica quando tutto o parte di un disco spinale è costretto a passare attraverso una parte indebolita del disco. Questo può mettere pressione sui nervi vicini.

Cause

Le ossa (vertebre) della colonna vertebrale proteggono i nervi che escono dal cervello e scendono lungo la schiena per formare il midollo spinale.Le radici nervose sono grandi nervi che si diramano dal midollo spinale e salgono nella colonna tra ogni vertebra.

Le vertebre della colonna vertebrale sono separate da dischi. Questi dischi forniranno ammortizzazione al rachide e spazio tra le vertebre.I dischi favoriscono il movimento tra le vertebre, che ci permette di piegarci e raggiungere qualcosa.

Questi dischi possono muoversi dalla loro sede(erniare) o rompersi a causa di un trauma o di  uno sforzo. Quando questo accade, è possibile che che aumenti la pressione sui nervi spinali. Questo può portare a dolore, intorpidimento o debolezza.
La parte inferiore (lombare) della colonna vertebrale è la zona più comune per un ernia del disco.I dischi cervicali (del collo) sono affetti da una piccola percentuale, mentre i dischi della parte superiore della schiena e medio (toracica) sono raramente coinvolti.

Radicolopatia è una malattia che colpisce le radici dei nervi spinali. Un ernia del disco è una causa di radicolopatia.

L’ernia del disco si verifica più frequentemente negli uomini di mezza età e anziani, di solito dopo attività faticose. Altri fattori di rischio includono le condizioni presenti alla nascita (congenita) che influenzano le dimensioni del canale spinale lombare.

ENTRA NEL FORUM E CONDIVIDI CON ALTRE PERSONE LA TUA MALATTIA ORA!

Sintomi

IL dolore nellla parte bassa della schiena o il dolore al collo possono essere percepiti in maniera molto differente. Si può sentire come una lieve sensazione di formicolio, dolore sordo, o un bruciore pulsante. In alcuni casi, il dolore è così intenso che non si è in grado di muoversi. Si può anche verificare intorpidimento.

Il dolore si verifica più spesso  su un lato del corpo.

Con un ernia del disco nella parte bassa della schiena, si può avere dolore acuto in una parte dell’anca,della gamba, ai glutei e intorpidimento in altre parti. Si possono inoltre verificare sensazioni nella parte posteriore del polpaccio e del piede. La gamba stessa può anche sentirsi debole.
Con un ernia del disco nel collo, si può avere dolore quando si muove il collo, dolore profondo in prossimità o sopra la scapola, o dolore che si irradia alla parte superiore del braccio, avambraccio, o, raramente, alle dita. Il dolore può verificarsi anche lungo la spalla, gomito, avambraccio e le dita.

Il dolore spesso inizia lentamente e può peggiorare:

  • Dopo essere stati in piedi o seduti.
  • Di notte.
  • Quando si starnutisce, si danno colpi di tosse o si ride.
  • Quando ci si piega all’indietro o si cammina per più di qualche metro.

Si può anche avere debolezza in alcuni muscoli. In altri casi, si noterà una difficoltà a sollevare la gamba o il braccio, a stare in piedi ,a stringere saldamente degli oggetti con una mano o altri problemi.

Il dolore, intorpidimento o debolezza spesso scompaiono o migliorano notevolmente in un periodo variabile di settimane o di mesi.

Diagnosi

Un esame fisico e l’anamnesi è quasi sempre il primo passo. A seconda di dove si hanno sintomi, il medico esaminerà il vostro collo, spalle, braccia e mani o la regione lombare, fianchi, gambe e piedi.

Il medico esaminerà.

  • Alla ricerca di intorpidimento o perdita di sensibilità.
  • Riflessi muscolari, che possono essere più lenti o assenti.
  • La forza muscolare che può essere più debole.
  • La posizione o la forma della curvatura della colonna vertebrale.

Il dolore alle gambe che si verifica quando ci si siede sul tavolo degli esami e si solleva la gamba verso l’alto suggerisce di solito la presenza di un ernia del disco nella regione lombare.

In un altro test, si piega la testa in avanti e lateralmente, mentre l’operatore applica una leggera pressione verso il basso sulla parte superiore della testa. In generale il maggiore dolore o intorpidimento durante questa prova è un segno di pressione su un nervo nel collo.

Esami diagnostici:

  • Si puo’ effettuare una elettromiografia per determinare esattamente la radice del nervo compromesso.
  • Si puo’ effettuare anche una mielografia per determinare la dimensione e la posizione della ernia.
  • È inoltre possibile effettuare un test di velocità di conduzione nervosa.
  • Una risonanza magnetica o una TAC della colonna vertebrale potrebbero mostrare che un ernia del disco sta premendo il canale spinale.
  • Si può anche eseguire una radiografia della colonna vertebrale per escludere altre cause di dolore schiena o al collo. Tuttavia, non è possibile diagnosticare un’ernia del disco unicamente da una radiografia della colonna vertebrale.

Marco-forum-uomo-miconsigliENTRA NEL FORUM DELL'UOMO ORA!

Oppure entra a far parte di un GRUPPO per condividere con famigliari ed amici la tua malattia, se non esiste clicca QUI per richiedere l'attivazione del nuovo gruppo. Oppure contatta gli iscritti QUI

Trattamento.

Il primo trattamento per un ernia del disco è un breve periodo di riposo con analgesici e antinfiammatori seguiti da terapia fisica. La maggior parte delle persone che seguono questi trattamenti si riprendono e tornano alle normali attività. Un piccolo numero di persone necessitano di un trattamento che può includere iniezioni di steroidi o interventi chirurgici.

Farmaci

Alle persone con un’ernia del disco improvvisa, causata da lesioni (come ad esempio un incidente d’auto o il sollevamento di un oggetto pesante), verranno somministrati analgesici narcotici e farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) se hanno forti dolori alla schiena e alla gamba.

Se si soffre di spasmi alla schiena, vengono ,di solito, somministrati miorilassanti. Raramente, possono essere somministrati gli steroidi sia per pillola o direttamente nel sangue attraverso una vena.

I FANS sono utilizzati per controllare il dolore prolungato, ma se il dolore non risponde ai farmaci anti-infiammatori possono essere somministrati analgesici narcotici.

Aspettative

La maggior parte delle persone possono migliorare con il trattamento, ma si può avere mal di schiena anche dopo il trattamento.

Potrebbero essere necessari diversi mesi, un’anno o più per riprendere tutte le attività, senza dolore o sforzo alla schiena.
E ‘possibile che ,per le persone che lavorano in posti che comportano il sollevamento pesante o che sforzano abitualmente la schiena, sia necessario modificare le attività di lavoro, per evitare di nuovo lesioni dorso-lombari.

Complicazioni

Mal alla schiena o alle gambe prolungato.
Perdita di movimento o sensibilità nei piedi o nelle gambe.
La perdita della funzione della vescica e dell’intestino.
Danno permanente al midollo spinale (molto raro).

Prevenzione

Prendere precauzioni sul posto di lavoro o di gioco,usare le tecniche appropiate per sollevare oggetti e controllare il peso corporeo possono aiutare a prevenire le lesioni alla schiena.
Alcuni medici raccomandano l’uso di corsetti per aiutare la colonna.Questi possono aiutare a prevenire lesioni in persone che fanno un lavoro pesante.L’uso eccessivo del corsetto pero’ puo’ debilitare i muscoli addominali e della schiena peggiorando cosi’ il problema.

Correlati

  • La diarreaLa diarrea La diarrea nei bambini si presenta come l’espulsione di feci poco solite (addirittura a volte totalmente liquide), con tracce di muco o di sangue, spesso maleodoranti. L’organismo, […]
  • EPILESSIAEPILESSIA E’ una condizione neurologica cronica caratterizzata da crisi improvvise, in cui è coinvolta una scarica di neuroni che appartengono alla sostanza grigia dell’encefalo. Si tratta di una […]
  • La Pubertà dell’uomoLa Pubertà dell’uomo L’inizio della pubertà dell'uomo avviene solitamente intorno ai nove anni, se avviene prima viene considerata precoce. Non e’ insolito che questa fase si posticipi nella fascia di eta’ […]
  • La forforaLa forfora La forfora è una patologia del cuoio capelluto ed è un disturbo piuttosto diffuso; le cause possono essere molteplici dalla dermatite seborroica, alla secchezza della pelle. Questo […]
  • Attacchi di panico Attacchi di panico Gli attacchi di panico. Cosa sono e come si manifestano Un intenso senso di paura o di disagio, un tremore diffuso in tutto il corpo, una respirazione superficiale e una parestesia ovvero […]