gottaLa gotta è un tipo di artrite che si verifica quando l’acido urico si accumula nel sangue e provoca infiammazione delle articolazioni.

La gotta acuta è una condizione dolorosa che colpisce in genere un giunto.
La gotta cronica sono ripetuti episodi di dolore e l’infiammazione che possono coinvolgere più di una articolazione.

 

 

ENTRA NEL FORUM E CONDIVIDI CON ALTRE PERSONE LA TUA MALATTIA ORA!

 

 

Cause

La gotta è causata da livelli di acido urico più alti del normale nel corpo. Questo può verificarsi se:

Il corpo produce troppo acido urico.
Il corpo ha difficoltà a sbarazzarsi dell’acido urico.

Se un eccesso di acido urico si accumula nel liquido intorno alle articolazioni (liquido sinoviale), cristalli di acido urico, che fanno si’ che le articolazioni si gonfino e risultino infiammate.

La causa esatta non è nota. La gotta può essere ereditaria. È più comune negli uomini e nelle donne in post-menopausa e nelle persone che bevono alcool. Le persone che assumono alcuni farmaci, come l’idroclorotiazide e altri diuretici, possono avere livelli più elevati di acido urico nel sangue.

 

La malattia può svilupparsi anche in persone con:

  • Diabete.
  • Malattie renali.
  • Obesità.
  • Anemia falciforme e altre anemie.
  • Leucemia e altri tumori del sangue.

La malattia può verificarsi dopo l’assunzione di farmaci che interferiscono con la rimozione di acido urico nel corpo.

Sintomi:

I sintomi della gotta acuta:

I sintomi di solito riguardano solo una o poche articolazioni. Le articolazioni dell’alluce, del ginocchio e della caviglia sono le più spesso colpite.
Il dolore inizia improvvisamente, spesso di notte ed è molte volte descritto come lancinante, oppressivo ed insopportabile.
L’articolazione si presenta calda e rossa. Di solito è molto sensibile (fa male anche solo appoggiarvi una coperta sopra).
Ci puo’ essere febbre.
L’attacco può andare via in pochi giorni, ma può tornare di tanto in tanto. Gli attacchi successivi di solito durano più a lungo.

Alcune persone possono sviluppare l’artrite cronica. Le persone con artrite cronica sviluppano danni articolari e perdita di movimento delle articolazioni. Hanno anche dolori articolari e altri sintomi la maggior parte del tempo.

I tofi sono protuberanze sotto la pelle, intorno alle articolazioni o altrove che possono drenare un liquido lattiginoso.I tofi di solito si sviluppano solo dopo che il paziente ha avuto la malattia per molti anni.
Lo sviluppo del tofo può avere luogo da 3 a 42 anni dopo il primo accesso di gotta, ma in genere si verifica entro 10 o 11 anni.

Diagnosi:

I test che possono essere effettuati includono:

Analisi del liquido sinoviale.
L’acido urico nel sangue.
Radiografie delle articolazioni.
Biopsia sinoviale.
Acido urico nelle urine.

Non tutti  i pazienti con alti livelli di acido urico nel sangue hanno la gotta.

Trattamento e cure

I farmaci dovrebbero essere presi il più presto possibile se si soffre di un improvviso attacco di gotta.

Prendete anti-infiammatori non steroidei (FANS) come l’ibuprofene, naproxene e indometacina non appena i sintomi cominciano. Parlate con il vostro medico circa la dose giusta. È necessario rafforzare le dosi per un paio di giorni.
Il medico può prescrivere potenti antidolorifici come la codeina, idrocodone e ossicodone.
Un farmaco chiamato colchicina aiuta a ridurre il dolore, gonfiore e infiammazione.
I corticosteroidi possono  essere molto efficaci. Il medico può infiltrare l’articolazione infiammata con steroidi per alleviare il dolore.
Il dolore spesso scompare dopo 12 ore dall’inizio del trattamento ed è completamente passato in 48 ore.

L’uso quotidiano di allopurinolo o probenecid diminuisce i livelli di acido urico  nel sangue. Il medico può prescrivere questi farmaci se:

  • Si verificano diversi attacchi nel corso dello stesso anno o gli attacchi sono molto intensi.
  • Ci sono danni articolari.
  • Si presentano tofi.
  • Si riscontrano calcoli renali di acido urico.

Alcuni cambiamenti nella dieta e stile di vita possono aiutare a prevenire attacchi di gotta:

Evitare l’alcool.
Ridurre i cibi ricchi di purine , in particolare alici, sardine, aringhe, oli, carni di interiora (fegato, rene e animelle), legumi (fagioli e piselli), sughi, funghi, spinaci, asparagi, cavolfiore, brodo o lieviti di birra.
Ridurre la quantità di carne che si mangia ad ogni pasto.
Evitare cibi grassi come condimenti per insalate, gelati e cibi fritti.
Mangiare abbastanza carboidrati.
Se si sta perdendo peso,bisogna farlo lentamente. La rapida perdita di peso può causare  la formazione di calcoli renali di acido urico.

Prognosi

Il corretto trattamento degli attacchi acuti permette alle persone di vivere una vita normale, ma la forma acuta della malattia può progredire fino alla gotta cronica.

Complicazioni

Artrite gottosa cronica
Calcoli renali
Depositi nei reni, che portano a insufficienza renale cronica.

Prevenzione

La malattia in sé non si puo’ prevenire, ma è possibile evitare le cose che scatenano i sintomi. Limitare l’alcool e seguire una dieta a basso contenuto di purine.

RICHIEDI UN CONSULTO MEDICO

Una comunità straordinaria di Professionisti è a tua disposizione.
Cerca tra le tante risposte già ricevute da altri utenti QUI

 

Correlati

  • Stretching Stretching Stretching è una parola inglese che, tradotta in italiano, significa “stiramento”. Con questo termine, in sostanza, si indica un tipo di allenamento finalizzato ad allungare la […]
  • Dislessia Dislessia La dislessia è un disturbo dell'apprendimento per cui non si riesce a leggere un testo scritto, pur essendo in grado di leggere e capire le singole parole: si riesce a farlo solo […]
  • LUPUS ERITEMATOSO SISTEMICOLUPUS ERITEMATOSO SISTEMICO Si tratta di una malattia autoimmune, ossia produce anticorpi che agiscono contro le stesse cellule del corpo, e può colpire vari organi e tessuti, soprattutto pelle, cuore, polmoni, reni […]
  • Dai due anni e mezzo ai tre anniDai due anni e mezzo ai tre anni La crescita del bambino dai due anni e mezzo ai tre anni. Da un punto di vista motorio il bambino correrà senza paure e salirà o scenderà le scale aiutandosi con le mani. Il […]
  • INSUFFICIENZA RENALE CRONICAINSUFFICIENZA RENALE CRONICA Si tratta di una patologia progressiva in cui si assiste ad un lento decadimento della funzionalità renale. Può derivare da più tipi di nefropatie. L’evoluzione dell’insufficienza renale […]