agopunturaSe una volta poteva suscitare scetticismo e, in molti casi, addirittura ‘paura’, oggi l’ agopuntura è una delle tecniche terapeutiche più richieste e diffuse per curare un numero sempre maggiore di disturbi.

Nata in Cina circa 5000 anni fa, l’agopuntura può vantare infatti una grande popolarità tra i pazienti che necessitano di cure per eliminare o sedare dolori di diversa natura, oppure per poter correggere diverse disfunzioni.

La pratica terapeutica consiste nell’infissione di alcuni aghi in punti determinati del corpo. Si tratta, ovviamente, di aghi sottili e molto piccoli che praticano una puntura assolutamente indolore. Una volta infissi, gli aghetti vengono lasciati agire per un tempo che può variare dai venti ai trenta minuti.
E’ da precisare che durante l’agopuntura non viene iniettato assolutamente nulla nel corpo: il meccanismo di questa tecnica permette infatti che sia l’organismo stesso, stimolato a reagire dagli aghi, ad attuare particolari meccanismi automatici che permettono la guarigione dal disturbo accusato.

Ma quali sono i dolori da cui l’agopuntura può liberarci? Agendo su varie parti dell’organismo, la terapia effettuata per mezzo degli aghi può alleviare, e spesso far sparire, i dolori di schiena, collo, anche, ginocchia e spalle, ma è molto utilizzata anche per curare mestruazioni molto dolorose, gastriti, coliti ed emicranie di origini varie.

ENTRA NEL FORUM E CONDIVIDI CON ALTRE PERSONE LA TUA MALATTIA ORA!

Ma c’è di più: negli ultimi tempi la pratica dell’agopuntura è sempre più impiegata per curare disturbi non fisici, quali insonnia e sindromi ansioso depressive, agendo spesso da sola e a volte come supporto a varie terapie basate sui farmaci.

Viene da chiedersi come possono degli aghi aiutare il nostro organismo e curare i suoi disturbi. Per la risposta a questa domanda ci sono due interpretazioni. La prima si basa sulla filosofia tradizionale cinese, secondo la quale l’essere umano è un microcosmo in connessione con il macrocosmo, tra i quali intercorre un continuo flusso di energia.

Lo stato di salute, per la medicina tradizionale cinese, dipende dal passaggio armonioso o meno di questa energia all’interno dell’organismo e viceversa. Il tutto avviene attraverso un sistema di canali (detti ‘meridiani’) che sono connessi con gli organi (detti ‘Zang Fu’). Ogni Zang Fu ha un suo ruolo preciso nel funzionamento dell’organismo e questo ruolo segue le famose teorie dello Yin-Yang e dei cinque movimenti.

Per la medicina tradizionale cinese, quindi, l’ago rappresenta una sorta di interruttore in grado di accendere o spegnere il flusso di energia vitale che in ognuno di noi scorre su di una superficie che si estende dalla testa ai piedi: il dolore, quindi, sopravviene nel momento in cui questa energia si blocca. Per sbloccarla è necessaria l’applicazione degli aghi che, agendo, permettono all’energia di fluire nuovamente, ristabilendo così un buon stato di salute.

La medicina tradizionale cinese, inoltre, sostiene che emotività e psiche siano integrati e considera quindi che spesso le cause delle malattie sono da ricercare in fattori interni (come le emozioni, le ansie) o ambientali (quali, ad esempio, le cattive abitudini o la dieta).
Fin qui l’interpretazione della filosofia tradizionale cinese, alla quale scorre parallelamente quella della neurofisiologia occidentale che, dal canto suo, spiega in modo diverso l’effettiva efficacia dell’agopuntura.

alice forum della donnaENTRA NEL FORUM DELLA DONNA ORA!

Oppure entra a far parte di un GRUPPO per condividere con famigliari ed amici la tua malattia, se non esiste clicca QUI per richiedere l'attivazione del nuovo gruppo. Oppure contatta gli iscritti QUI

La neurofisiologia occidentale sostiene infatti che l’applicazione degli aghi riesca ad attivare alcune fibre nervose che fanno da ‘cancello’ alla trasmissione del dolore. In pratica, il nostro corpo reagisce allo stimolo degli aghi producendo endorfine (sostanze antidolorifiche, antinfiammatorie e rilassanti) che, entrando in circolazione nell’organismo, riescono a calmare o addirittura far sparire il dolore.

La messa in circolo di queste sostanze nel sangue spiegherebbe quindi perché, durante le sedute di agopuntura, si prova spesso un senso di grande rilassamento, se non addirittura di sonnolenza.
Quale che sia la teoria giusta, è la realtà che comunque fa testo,  la realtà vuole che sempre più pazienti traggano benefici dalle sedute di agopuntura, il che attualmente rende questa tecnica terapeutica diffusamente praticata.

Correlati

  • Stiramento muscolare Stiramento muscolare Lo stiramento muscolare, chiamato anche elongazione, rappresenta una lesione di entità media che modifica il tono muscolare normale. Si trova a metà strada, a livello di gravità, tra lo […]
  • Il momento del distacco: la pappa ed il ciuccioIl momento del distacco: la pappa ed il ciuccio Il momento dello svezzamento, la pappa ed il ciuccio rappresentano una fase molto delicata per la crescita di un bambino, che non deve  essere intesa solo come introduzione di cibi nuovi […]
  • Diventare padreDiventare padre Finalmente padre Diventare padre: il fatto che il padre sia presente e costante di fianco ai propri figli sembra una cosa naturale, ma il processo di diventare padre scatena in un uomo […]
  • Lesione ai legamenti del ginocchio Lesione ai legamenti del ginocchio Lesioni ai legamenti del ginocchio Quando il ginocchio incorre in vari tipi di infortuni, quasi tutti riguardano i legamenti che non sono altro che cordoni fibrosi che si trovano […]
  • La Pubertà dell’uomoLa Pubertà dell’uomo L’inizio della pubertà dell'uomo avviene solitamente intorno ai nove anni, se avviene prima viene considerata precoce. Non e’ insolito che questa fase si posticipi nella fascia di eta’ […]

Anche questo potrebbe interessarti: