Alcool, fumo, droghe, tossicodipendenza 1Ancora tutt’oggi la società non comprende in pieno, le motivazioni che spingono alcuni soggetti alla dipendenza da droghe, alcool e fumo.  Spesso si pensa erroneamente, che i tossicodipendenti non hanno principi morali o forza di volontà e che potrebbero smettere di abusare di queste sostanze, semplicemente scegliendo di cambiare il loro comportamento; In realtà, la tossicodipendenza è una malattia complessa, e smettere richiede non solo buona volontà e sacrifici, ma voglia di cambiare per se stessi e per gli altri, perché abusare di determinate sostanze, comporta la modifica di alcune componenti cerebrali in modo compulsivo tramite l’assuefazione.  Attraverso i moderni progressi scientifici e medici, la tossicodipendenza è divenuta combattibile nella maggior parte dei casi e il vero successo consta nel condurre le persone che ne sono affette, a ritrovare se stesse e a ricominciare ad avere una vita social-produttiva.

Ogni sostanza che crea dipendenza, produce effetti dannosi sia a livello fisico sia a livello psico emozionale. Tra le conseguenze dell’abuso di droga si possono notare:

– Disturbi fisiologici e psicologici: tra i disturbi fisiologici esistono sintomi di astinenza, convulsioni, alterazioni del ritmo cardiaco e del sistema nervoso centrale di valore; Tra i disturbi psicologici esistono: allucinazioni, paranoie, depressione, nevrosi, ecc.

– Indebolimento della volontà: il tossicodipendente diventa letteralmente schiavo della droga ed è in grado di fare di tutto per ottenerla.

– Deterioramento delle relazioni personali: il tossicodipendente non è più in grado di mantenere relazioni stabili: famiglia, amici, partner.

– Basse prestazioni sul lavoro o nello studio.

– Conseguenze sociali: il tossicodipendente può essere coinvolto in illeciti penali.

– Impatto economico: l’uso di sostanze può essere molto costoso e comporta la spendita di molte risorse in denaro per procurarsele.

 

Marco-forum-uomo-miconsigliENTRA NEL FORUM DELL'UOMO ORA!

Oppure entra a far parte di un GRUPPO per condividere con famigliari ed amici la tua malattia, se non esiste clicca QUI per richiedere l'attivazione del nuovo gruppo. Oppure contatta gli iscritti QUI

 

Queste sostanze non solo hanno conseguenze negative per coloro che le utilizzano, ma spesso producono problemi anche alle persone che circondano il tossicodipendente, in particolare la famiglia e gli amici.

Le tossicodipendenze derivano dall’abuso spropositato di alcune sostanze dannose per l’organismo; Vediamone le più diffuse:

 

Alcool, fumo, droghe, tossicodipendenza 1

ALCOOL: l’alcolismo è una malattia cronica causata dalla dipendenza fisica e psicologica dall’alcool. Chi soffre di questa tossicodipendenza tende a bere molto, ha problemi nelle proprie relazioni sociali e non riesce a smettere, nonostante sembri facile.
Non è possibile definire delle cause certe all’alcolismo.
Alcuni studi suggeriscono che ci può essere una determinazione genetica di una persona nella tendenza alla dipendenza da alcool; Altri studi invece, immettono le cause nel contesto della personalità e della sfera sociale.
Oltre al danneggiamento irreparabile di relazioni sociali e lavorative, gli effetti tossici dell’abuso di alcool, riguardano lesioni agli organi vitali come il fegato, il cervello e il cuore.
Il metodo più efficace per evitare di continuare ad abusare nel consumo di alcol, è la frequenza in gruppi di Alcolisti Anonimi o associazioni simili, che riuniscono gli alcolisti e cercano di recuperare l’autostima e la fiducia di questi, senza l’intervento della bevanda.

Alcool, fumo, droghe, tossicodipendenza  2

FUMO: Il consumo eccessivo di fumo, definito tabagismo, è un abuso cronico caratteristico, che si verifica quando circola del tabacco in eccesso nel sangue. Il concetto è anche usato per indicare la dipendenza che un soggetto ha riguardo qualsiasi sostanza che contenga nicotina.
Si tratta di una malattia che appartiene alla serie cronica sistemica delle dipendenze ed è una delle principali cause di morte nel mondo prevenibili. Studi suggeriscono che il fumo provoca direttamente lo sviluppo di venti malattie, compresi dieci tipi di cancro .
Chi fuma acquisisce una dipendenza mentale e fisica dalla nicotina e può soffrire di sintomi di astinenza quando si ha la necessità di fumare nuovamente.
La nicotina oltre a provocare l’effetto da dipendenza, aiuta ad alleviare i sintomi da ansia e funziona come antidepressivo; i suoi effetti, tuttavia, hanno dei benefici temporanei e dannosi.
Le conseguenze del fumo possono estendersi anche ai non fumatori, tramite il fumo passivo.
Il tabagismo è conosciuto come l’abuso di prodotti di tabacco e di sostanze tossiche provocate dalla combustione di materiale che li contenga.
Smettere di fumare è una sfida impossibile per una grande percentuale di persone; Esistono tantissimi modi per smettere di fumare, ma quello realmente funzionante è la buona volontà.
Alcool, fumo, droghe, tossicodipendenza 3DROGHE: L’abuso di droga è un grave problema di salute pubblica che colpisce quasi tutte le comunità e le famiglia in qualche modo. Ogni anno, l’abuso di droga produce milioni di gravi malattie;Ultimamente l’uso di sostanze stupefacenti si è triplicato, specialmente tra i più giovani.
Queste sostanze sono definite farmaci che, quando introdotti in un organismo vivente attraverso qualsiasi via (inalazione, ingestione, intramuscolare, endovenosa) sono in grado di agire sul sistema nervoso centrale e provocare alterazioni fisiche e/o psicologiche, tramite alterazioni dello stato mentale in grado di modificare il comportamento della persona e provocare dipendenza nel consumo.
Secondo questa definizione,le droghe più diffuse ed utilizzate sono la marijuana, hashish, cocaina, crack, ecstasy, eroina ed alcuni farmaci antidepressivi.
Ci sono diverse soluzioni che aiutano ad uscire dall’abuso di droga, tra i quali metodi psicologici,medici, religiosi e farmacologici.

TOSSICODIPENDENZA: l’abuso di alcune sostanze, sopracitate; La tossicodipendenza è una malattia che comporta la dipendenza da sostanze che influenzano il sistema nervoso centrale e le funzioni del cervello, causando cambiamenti nel comportamento, nella percezione, nel giudizio e nelle emozioni. Gli effetti sono differenti, a seconda del tipo di sostanza e dalla quantità o la frequenza con cui viene consumata. Esse possono causare allucinazioni, intensificare o attenuare i sensi, provocare sensazioni di euforia o depressione.
Alcuni farmaci possono anche portare alla pazzia o alla morte.
La dipendenza può essere di due tipi:
– Dipendenza fisica: il corpo sente la necessità vitale d’introdurre di farmaci;
– Dipendenza psichica: lo stato emozionale provato nel consumo di sostanze.

Correlati

  • AlzheimerAlzheimer Demenza e morbo di Alzheimer diventano per molte persone un connubio indissolubile.  L' Alzheimer è una malattia fortemente limitante. Distrugge in maniera progressiva le cellule […]
  • Il torcicolloIl torcicollo Quando si parla di torcicollo ci si riferisce a un disturbo caratterizzato da un blocco totale o da una mobilità limitata del collo, nella maggior parte dei casi accompagnata da un intenso […]
  • GravidanzaGravidanza Il periodo di tempo che intercorre tra il momento della fecondazione e il momento del parto prende il nome di gravidanza (o gestazione) e dura approssimativamente 40 settimane. E’ uso […]
  • Cosa sono i percentiliCosa sono i percentili I percentili di crescita sono tabelle che vanno compilate accuratamente e valutate dal pediatra curante, perché un valore isolato di peso o altezza posto sulle curve dei percentili non ha […]
  • CIRROSI EPATICA E CIRROSI BILIARECIRROSI EPATICA E CIRROSI BILIARE La cirrosi epatica è una malattia progressiva, che colpisce le cellule sane del fegato, facendo sviluppare del tessuto fibrotico e dei noduli. La cirrosi biliare, invece, è caratterizzata […]