epilessiaCos’è l’Epilessia

L’Epilessia è un disturbo neurologico con manifestazioni improvvise. Il termine deriva dal verbo greco “epilambanein” che significa essere sopraffatti, essere colti di sorpresa. Di solito l’epilessia è caratterizzata da attacchi improvvisi di convulsioni e perdita di coscienza. Una crisi epilettica è causata da un aumento improvviso dell’attività delle cellule del cervello, che risulta come una iper-produzione di scariche elettriche da parte dei neuroni. In genere può manifestarsi ad ogni età ed in forme differenti: c’è la crisi epilettica parziale, cioè che coinvolge solo una parte del cervello, e la crisi generale dove tutto il cervello viene coinvolto.

I tipi di crisi più comune sono due, e rientrano del tipo di crisi generalizzata: il primo tipo viene detto anche “piccolo male”, e si manifesta con momenti (anche ripetutamente nell’arco della giornata) di fissità dello sguardo ed eccessiva deglutizione, il secondo tipo, detto anche “grande male”, può arrivare improvvisamente con una perdita totale di coscienza, con cadute a terra, con movimenti a scatto, convulsioni seguite da confusione generale, a volte anche stati di sonno profondo. Le crisi parziali invece si manifestano con: malessere addominale, allucinazioni e percezioni distorte, contrazioni muscolari.

Sintomi

Convulsioni, scarsa attività muscolare e mentale, perdita di conoscenza improvvisa, cadute a terra con sguardo nel vuoto per qualche attimo. Le crisi epilettiche vanno dai pochi secondi fino anche a trenta minuti, in cui si ha proprio la manifestazione di scatti violenti del corpo, incontinenza dovuta a convulsioni, momenti di “amnesia” o di separazione della coscienza con l’ambiente, movimenti con le labbra ripetuti, contrazioni ripetute di una parte del corpo (braccia, gambe, piede, faccia), seguite da paralisi temporanee e stanchezza. Possono presentarsi anche stati febbrili fortissimi ed improvvisi, seguiti da convulsioni (questo molto frequente nei bambini, ma non sempre, la febbre può essere sintomo di molte altre patologie).

Cause

Le cause dell’epilessia molto spesso non sono note, in alcuni casi possono essere di origine genetica, oppure delle crisi possono insorgere a causa di infezioni, lesioni, traumi da parto oppure di altro genere, avvelenamento da metalli pesanti (piombo), trauma cranico, uso di farmaci. In altri casi possono insorgere crisi epilettiche a causa di composi chimici, alimenti, stress, contraccettivi orali, abuso di droghe e alcool.

Per condividere la malattia con altre persone dovete semplicemente partecipare ad una discussione già aperta (clicca su: REGISTRATI oppure su LOGIN se sei già registrato ed entra nel tuo GRUPPO).
Se invece vuoi suggerire l'aggiunta di una patologia cronica clicca QUI
Buona partecipazione sul forum di MiConsigli.it

Diagnosi

L’epilessia può essere diagnosticata in seguito ad un “elettroencefalogramma in deprivazione da sonno”. Altre modalità come RMN o TAC vengono usate invece per identificare se un trauma fisico può aver scatenato una crisi.

Trattamento

Al giorno d’oggi ci sono diversi modi per curare l’epilessia: i farmaci tradizionali (anticonvulsivanti come fenitoina, fenobarbitale, gabapentina, carbamazepina, acido valporico) possono tenerla sotto controllo, con effetti collaterali generalmente modesti. Si può inoltre intervenire a livello omeopatico, con cure durature, naturopatico e fitoterapico, con l’utilizzo di erbe e combinazioni di prodotti specifici ed indirizzati al caso, agopuntura, terapie di rilassamento, lavoro emozionale, ipnosi, trattamenti di medicina energetica, biofeedback elettro encefalografico (con cui vengono alterate le onde cerebrali per prevenire le crisi). Sono veramente tanti gli approcci possibili. Se l’epilessia è la conseguenza di un trauma fisico l’osteopatia e la terapia cranio sacrale possono essere un validissimo strumento.

Aspettative

Con le odierne terapie la maggior parte delle persone (80%) riescono a condurre una vita normale, non avendo crisi per mesi, in alcuni casi anche per anni. Per chi soffre di gravi crisi, che resistono anche alle terapie più intense, i rischi sono maggiori. Il fattore psicologico in alcuni casi può essere determinante. È importantissimo far si che chi soffre di epilessia riesca ad accettare ed abbracciare totalmente questa realtà “diversa” con cui deve convivere. Solo la totale accettazione può essere il trampolino di lancio verso la guarigione. Il percorso di cure e guarigione inoltre è estremamente personale, e per questo è sempre opportuno cercare e non accontentarsi se la cura trovata, proposta o consigliata non risuona dentro al 100%. In ogni essere umano ci sono sempre infinite risorse, per chi ha difficoltà di gestire l’epilessia in modo ordinario, sono sempre presenti nuove e moderne metodologie e tecniche a cui poter far affidamento senza scoraggiarsi.

Marco-forum-uomo-miconsigliENTRA NEL FORUM DELL'UOMO ORA!

Oppure entra a far parte di un GRUPPO per condividere con famigliari ed amici la tua malattia, se non esiste clicca QUI per richiedere l'attivazione del nuovo gruppo. Oppure contatta gli iscritti QUI

Anche questo potrebbe interessarti:

Complicazioni

Possono insorgere quando il malato manifesta varie crisi epilettiche di seguito nell’arco di poco tempo. Il male epilettico in alcuni casi può essere mortale, durante una crisi si può cadere e farsi male e ci si può mordere la lingua.

Prevenzione

Si possono prevenire alcune crisi usando l’attenzione. Osservare quali cibi particolari, situazioni ambientali, fisiche, mentali o emozionali precedono gli attacchi, può essere di aiuto per gestire la crisi, quando si manifesta, oppure non farlo manifestare. Ci sono casi in cui si percepisce l’arrivo della crisi, che può essere legata ad una particolare emozione o ad un odore, ad un pensiero. Conoscendone la sorgente, possiamo riuscire a prevenire l’insorgere dell’attacco. D solito facendo uscire le emozione represse, praticando discipline energetiche e rilassanti come qigong, tai chi o yoga si può portare l’organismo ad uno stato di rilassamento e benessere interiore così profondo da impedire la manifestazione delle crisi.

Correlati

  • Le malattie più comuniLe malattie più comuni Nonostante il successo degli studi sul genoma per identificare le malattie comuni, una parte considerevole della causalità rimane inspiegabile. I recenti progressi nelle tecnologie […]
  • Insonnia Insonnia L’insonnia e le sue cause La parola insonnia se decifrata letteralmente, significa mancanza di sogni ma realmente, l’insonnia è l’incapacità di fare un sonno continuativo e che dia un […]
  • La prima visita ginecologicaLa prima visita ginecologica Il ginecologo è lo specialista che, più di ogni altro, riveste un ruolo fondamentale nella vita della donna: è importantissimo infatti che egli accompagni tutte le fasi funzionali […]
  • ArtriteArtrite Le donne sono invece spesso maggiormente colpito dall'artrite, si parla di tre casi su quattro. Pur coinvolgendo l'intero organismo, sono più esposte ad artrite e in particolare ad artrite […]
  • Associazioni per anzianiAssociazioni per anziani Negli ultimi tempi si è assistito a un costante aumento del numero di associazioni per anziani. Il loro compito nell'attuale società è importantissimo, qui le persone potranno trovare un […]