Spinning Soprattutto negli ultimi anni, l’attività dello spinning si è diffusa in tutto il territorio italiano: sono molte le palestre e i centri benessere che propongono corsi appositi di questa disciplina. Lo spinning può essere praticato seguendo le direttive di un istruttore, che segue gli allievi e impone loro il ritmo anche tramite una base musicale scelta appositamente.

Ma cos’è lo spinning? E come si pratica?

Si tratta di un’attività sportiva che in origine era nata come allenamento per i ciclisti professionisti: si tratta infatti di fare esercizio, pedalando su una bicicletta fissa. Quest’aspetto rende possibile l’allenamento anche all’interno delle palestre, senza dover necessariamente possedere una bicicletta e senza dover cercare un posto libero dal traffico per poter pedalare.

Lo spinning si può praticare solo nelle palestre attrezzate per questa disciplina, con l’utilizzo di un cardiofrequenzimetro, in quanto si tratta di un’attività aerobica che può avere effetti sul sistema cardiovascolare. Le biciclette fisse da spinning sono programmate in modo che ogni sportivo, pur seguendo la guida dell’istruttore e la base musicale, sia libero di impostare la resistenza, in base a quelle che sono le proprie capacità.

Marco-forum-uomo-miconsigliENTRA NEL FORUM DELL'UOMO ORA!

Oppure entra a far parte di un GRUPPO per condividere con famigliari ed amici la tua malattia, se non esiste clicca QUI per richiedere l'attivazione del nuovo gruppo. Oppure contatta gli iscritti QUI

Lo spinning è apprezzato soprattutto da chi utilizza l’allenamento per bruciare calorie e per dimagrire: l’attività aerobica garantisce un alto dispendio calorico, e i benefici dello spinning sono visibili in poco tempo.

Per chi desidera dimagrire, si raccomandano due o tre lezioni di spinning a settimana, della durata di massimo cinquanta minuti l’una (per evitare di affaticarsi troppo): un’attività di questo tipo risulta particolarmente intensa, e permette più benefici di quelli garantiti da normali esercizi in palestra, o dal ciclismo all’aria aperta.

Ciò di cui molti hanno paura, e che frena alcune persone dall’iniziare quest’attività, è il timore che i muscoli delle gambe si possano ingrossare: questo non avviene con lo spinning, in quanto la stimolazione va ad allungare i muscoli, e non a ingrossarli.

Le lezioni di spinning sono solitamente divise in parti, dedicate a sviluppare la resistenza (che risultano le più leggere, e quelle che permettono di bruciare più grassi) e quelle definite “Interval” (che consiste in un’alternanza fra fasi più faticose e fasi più leggere).
Ma lo spinning non è consigliato solo a chi desidera bruciare calorie: risulta infatti un allenamento completo, in quanto si sviluppano anche le braccia e si rinforzano i muscoli addominali.

La diffusione dello spinning è sempre più capillare sul territorio italiano: in realtà, era presente fin dal 1995, ma solo negli ultimi anni sempre più strutture hanno iniziato ad adeguarsi, prevedendo anche dei corsi di spinning, e procurandosi quindi l’attrezzatura adatta.

Le palestre hanno infatti bisogno di allestire una stanza apposita per questa disciplina: e sempre più diffusa è anche la versione “acquatica”, chiamata “acquacycling”. In questo caso, apposite biciclette sono fissate sul fondo di una piscina: pedalando si vanno così a stimolare i muscoli ancora più a fondo, e vengono maggiormente coinvolti anche quelli del busto e delle braccia. Anche la circolazione ne risulta stimolata, andando ad aumentare i benefici del “normale” spinning. In questo caso, la struttura in cui si pratica dovrà quindi prevedere una piscina appositamente allestita per quest’attività: come nel caso dello spinning “all’asciutto” sono sempre di più le palestre che si stanno attrezzando.

alice forum della donnaENTRA NEL FORUM DELLA DONNA ORA!

Oppure entra a far parte di un GRUPPO per condividere con famigliari ed amici la tua malattia, se non esiste clicca QUI per richiedere l'attivazione del nuovo gruppo. Oppure contatta gli iscritti QUI

Anche questo potrebbe interessarti:

Se desiderate praticare spinning, sarà prima di tutto necessaria una visita medica per accertare la propria idoneità dal punto di vista fisico: a questo punto, si potrà iniziare a far visita alle diverse palestre per scegliere quella che preferiamo.

Lo spinning nasce come attività di gruppo, ma può essere effettuato anche da soli, soprattutto se, per motivi di incompatibilità oraria, non si ha la possibilità di seguire le lezioni apposite.

L’importante è avere cura nel seguire le indicazioni per un allenamento corretto, senza voler esagerare: l’esercizio deve essere sempre equilibrato. Da non trascurare anche la base musicale, in quanto sarà proprio quella che determinerà il nostro ritmo di pedalata.

In base al risultato che si vuole ottenere, esistono diverse posizioni che si possono adottare per la pedalata: si va dalla “standing flat” (adatta soprattutto per allenare gli addominali, alla “standing climbing”, adatta soprattutto per le braccia e per le gambe. In qualunque momento, si consiglia di chiedere informazioni agli istruttori, per impostare l’allenamento nel modo più adatto per le nostre esigenze.

Correlati

  • Le malattie più comuniLe malattie più comuni Nonostante il successo degli studi sul genoma per identificare le malattie comuni, una parte considerevole della causalità rimane inspiegabile. I recenti progressi nelle tecnologie […]
  • PSICOSIPSICOSI Il termine psicosi, viene utilizzato per descrivere tutte quelle malattie che influenzano il sistema nervoso e che causano gravi disturbi, come, cambiamento dell'umore, stato di […]
  • Chemioterapia Chemioterapia Quando si parla di chemioterapia, si fa riferimento alla branca della farmacologia che si occupa, a fini terapeutici, di sviluppare medicinali che siano in grado di distruggere […]
  • spondilite anchilosanteSPONDILITE ANCHILOSANTE E' una malattia di tipo reumatico infiammatoria cronica, che colpisce le articolazioni di tutto il corpo, che se non viene opportunamente curata si trasforma in ponti ossei tra le […]
  • Malattia di RaynaudMalattia di Raynaud La malattia di Ryanaud potrebbe anche essere sintomo di un altro problema come ad esempio Reumatismi, sclerodermia (il sistema immunitario attacca i suoi stessi tessuti con evidenti […]