Home » Forum » Anziano » Demenza senile ed alzheimer

Taggato: ,

Stai visualizzando 5 post - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Autore
    Post
  • #6435
    Marco
    Membro

    Demenza senile ed alzheimer

    #7453
    simone
    Membro

    E’ una cosa orribile vedere i propri cari devastati da questa terribile malattia.Mio padre ha 85 anni e da 3 anni ha cominciato a soffrire di alzheimer.Da subito ,come tutti, credo,non ce ne siamo accorti(o non volevamo)poi con il passare del tempo i sintomi hanno cominciato a peggiorare :non ricordava piu’ i nomi,si allontanava da casa perdendosi,accusava tutti noi di cose terribili insomma tutti i sintomi classici della malattia.E’ difficile spiegare cosa si prova perche’ bisognerebbe guardare al malato con obbiettivita’ mentre invece l’affetto che ci lega a lui ce lo impedisce.Cosi’ si finisce per colpevolizzarsi o ,peggio ,per colpevolizzare il malato.Quindi fate attenzione :non e’ colpa vostra !!e tantomeno del congiunto che non ne’ puo’ niente poverino.Purtroppo non c’e’ una cura per questo terribile male e le sovvenzioni per la ricerca ,a livello mondiale,sono irrisorie.Io adesso mi sono rassegnato :ha 85 ,ho pensato, e la sua vita la ha vissuta(anche se papa’ e’ sempre papa’ e l’angoscia di perderlo e’ tanta) ma se capitasse ad uno piu’ giovane ?La ricerca e’ l’unica speranza….speriamo bene

    #7571
    Francesca
    Membro

    Mio padre ha 83 anni e da circa 3 ha avuto  un forte decadimento..

    Perdita di memoria, senso di disorientamento, incontinenza, allucinazioni.

    Adesso il problema più grande è che di notte non dorme quasi più nonostante terapie con calmanti e sonniferi.

    Non so più dove sbattere la testa perchè il suo unico pensiero è quello di dover andare in bagno, quando si sveglia di notte non c’è verso di farlo calmare.

    Queste fissazioni sono una fase transitoria della malattia?

     

    #7572
    simone
    Membro

    Mi dispiace Francesca non sono un medico e quindi parlo solo per esperienza personale.Queste fissazioni non possono essere transitorie perche’ la malattia e’ degenerativa e quindi non esiste una cura.Mi dispiace essere brutale ma purtroppo devi rassegnarti perche’ ,in questo genere di cose,il malato puo’ solo peggiorare.Ci si puo’ solo rassegnare e cercare di non abbattersi tanto non serve a nulla.Scusa la franchezza ma e’ meglio dire le cose come stanno.Comunque ti capisco e ti faccio tanti auguri.

    #7930
    Francesca
    Membro

    Qualche giorno fa mio padre ha avuto una crisi epilettica che si è risolta senza troppe complicazioni: era a letto e fortunatamente lo abbiamo sentito respirare male e siamo intervenuti tempestivamente. Il neurologo ci ha consigliato di iniziare terapia antiepilettica e da subito ho notato un notevole miglioramento per quello che riguarda l’ansia e l’agitazione che lo affliggeva da tempo. Aveva la fissazione di andare in continuazione in bagno perchè gli sembrava sempre di avere sempre da fare qualcosa e adesso improvvisamente tutto questo non succede più! La situazione è migliorata notevolmente, rilassato così non lo vedevo da almeno un anno e mezzo… un sollievo incredibile, speriamo che questo momento duri a lungo.

Stai visualizzando 5 post - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Il forum ‘Anziano’ è chiuso a nuovi topic e risposte.

Comments are closed.